IN PRIMO PIANO

io e miele di Luca Piergiovanni

Io e Miele  di Luca Piergiovanni Racconti a due mani e quattro zampe Miele è un simpatico meticcio, con un ciuffo sparato di peli in cima alla testa e un mantello ispido e a tratti ricciolo - eredità del suo babbo spinone e della su ...
Continua..
Come far andare d’accordo i "cuccioli” di casa

Come far andare d’accordo i "cuccioli” di casa Chi l’ha detto che gli animali e i bambini non sono un binomio perfetto? Come spesso si sente dire, il modo migliore per sconfiggere le proprie paure è quello di affrontarle. Ed è ques ...
Continua..
Campionato italiano assoluto

Campionato italiano assoluto  Nell'ambito di ENCI WINNER, si svolge il CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO di Agility riservato ai soggetti già proclamati Campioni. La gara si svolgerà nella giornata di Sabato 14 dicembre alla fiera ...
Continua..
Raccolti 250.000€ a sostegno del WWF Italia

  "Insieme per gli animali” 2019: grazie a Maxi Zoo raccolti 125.000 euro a sostegno del WWF Italia per la salvaguardia del lupo   Milano, 4 dicembre 2019 – Maxi Zoo, parte del gruppo Fressnapf, la più grande catena r ...
Continua..
Cani legati alla catena: blitz delle Guardie Zoofile

Cani legati alla catena: blitz delle Guardie Zoofile Rimini: Fine settimana intenso quello appena trascorso, che ha visto le Guardie Zoofile di Fare Ambiente, effettuare numerosi controlli su tutta la provincia riminese, per quel che riguarda ...
Continua..
Regala un Natale migliore a tanti cani e gatti

 Regala un Natale migliore a tanti cani e gatti Merry WOOF ed ENPA nel Calendario dell’Avvento Innovet 2019: scopri i cerca-famiglia e vinci! Adrian Stoica e la squadra di "Merry WOOF! The Dog Comedy Show” accanto a I ...
Continua..


Per le loro caratteristiche fisiologiche gli uccelli defecano moltissimo, anche 50 volte al giorno nel caso di animali di piccola taglia come i canarini o le cocorite.


Gli uccelli che ospitiamo nelle nostre case sono per molti versi più "selvatici” di altri animali che consideriamo pet.

Dal momento che in natura sarebbero prede abituali di altri animali, questi uccelli hanno conservato, anche in cattività, l’abitudine di mascherare il proprio stato di malessere in modo da non attirare possibili predatori.

La conseguenza di questo comportamento è che molto spesso i proprietari di uccelli ornamentali si accorgono della malattia dei propri animali solo quando la patologia è in uno stato già molto avanzato ed in queste condizioni le cure potrebbero essere infruttuose.

L’aspetto delle feci dei volatili può essere, quindi, un valido indicatore del loro stato di salute.


Dal momento che in natura sarebbero prede abituali di altri animali, anche gli uccelli ornamentali hanno conservato l’abitudine di mascherare il proprio stato di malessere in modo da non attirare possibili predatori. Il risultato è che spesso i proprietari di uccelli ornamentali si accorgono della malattia dei propri animali solo quando la patologia è in uno stato già molto avanzato.


Rifiuti compositi

A differenza di ciò che avviene nei mammiferi gli uccelli eliminano contemporaneamente dalla cloaca sia le feci che l’urina. Inoltre il rene degli uccelli produce gli urati che rappresentano un prodotto di scarto del metabolismo delle proteine.

Gli escrementi degli uccelli sono costituiti quindi da tre componenti, feci, urine, urati, che giungono in cloaca e vengono evacuate in unica massa. Gli uccelli defecano molte volte al giorno, specie se sono di piccola taglia (anche 50 volte per un canarino od una cocorita).


Inodori

In un uccello in buona salute le feci sono compatte ed il loro colore varia in funzione dell’alimentazione. Ad esempio se gli uccelli si nutrono di semi il colore delle loro feci sarà verdastro mentre se si nutrono di pellets od estrusi avranno feci tendenti al marrone più o meno carico a seconda del colore del pellet.

 


Le urine sono liquide e trasparenti e si notano facilmente perché formano un alone intorno alla massa fecale. Gli urati, invece, sono misti alle feci ed, in un uccello sano, sono bianchi ed opachi e d’aspetto "gessoso”.

Nel complesso gli escrementi degli uccelli sani dovrebbero essere inodori.


Se qualcosa non va...

L’osservazione quotidiana degli escrementi degli uccelli da parte del proprietario permette di rilevare anomalie di colore, odore e consistenza degli escrementi che possono essere messe in relazione con varie patologie.

Vi sono comunque alcune cose da tenere in considerazione. Gli uccelli che si nutrono di grandi quantità di frutta e verdura hanno feci più abbondanti e molli. Questo vale anche per le specie nettarivore come i Lori. Le femmine in cova o con piccoli trascorrono molto tempo nel nido e di conseguenza deporranno feci abbondanti e pastose, ma meno frequentemente del solito.


In caso di anomalie negli escrementi è bene portare i propri uccelli dal veterinario, insieme ad un campione delle feci "sospette”.

 

 

Dal veterinario

Nel caso si riscontrassero anomalie negli escrementi è bene portare i propri uccelli dal veterinario, insieme ad un campione delle feci "sospette”.

Ciò è molto importante in particolare quando alle anomalie delle feci si associano anche variazioni dello stato generale del volatile (penne arruffate, sonnolenza, dimagramento, inappetenza).

Il veterinario potrà, quindi, eseguire degli esami dalle feci ed al contempo visitare il volatile con la possibilità di evidenziare patologie non sempre rilevabili con i soli esami delle feci.


Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!