Il falco dal veterinario

  

Dott. GINO CONZO - Medico Veterinario   

I rapaci possono aver bisogno del veterinario in varie occasioni. Un buon numero di questi uccelli, infatti, vive in cattività ospitato in parchi zoologici, collezioni private, centri di riproduzione e di recupero. Varie specie di falchi vengono poi utilizzate in falconeria, antica arte venatoria i cui appassionati sono in sensibile aumento anche nel nostro Paese.

Il veterinario che decide di dedicare una buona parte della propria attività professionale ai falchi deve necessariamente essere un "iperspecialista”, dal momento che, oltre ad una buona base di patologia aviare, deve possedere una grande conoscenza degli uccelli rapaci, la cui fisiologia, trattandosi di uccelli strettamente carnivori, è molto diversa da quella di canarini, pappagalli ed altri volatili "da compagnia”.

 

Il veterinario "falchista” oltre ad una buona base di patologia aviare deve possedere una grande conoscenza degli uccelli rapaci, la cui fisiologia, trattandosi di uccelli strettamente carnivori, è molto diversa da quella di canarini, pappagalli e altri pennuti "da compagnia”.

 

Screening completo
Nella maggior parte dei casi si tratta di animali che svolgono un’intensa attività fisica o, nel caso dei soggetti dei centri di recupero, che devono essere posti in condizione di salute perfetta in modo da riuscire a sopravvivere una volta rilasciati nell’ambiente naturale. Al momento della visita clinica il veterinario, prima ancora di esaminare il falco, deve informarsi sui sintomi osservati, sulle performances di volo, sull’appetito, sull’aspetto delle feci oltre che sulle modalità di gestione del rapace

 

 

Esami... veloci

Successivamente il veterinario deve essere in grado di eseguire un esame clinico completo ed esauriente, ma nel modo più rapido possibile in modo da ridurre al minimo le manualità sul falco ed evitare quelle condizioni stressanti che potrebbero ripercuotersi negativamente sull’equilibrio psico-fisico del rapace.

 

Il corretto mantenimento in cattività di questi animali è decisivo per il loro benessere, in particolare per ciò che riguarda l’alimentazione (salubrità degli alimenti, dieta bilanciata, integrazioni vitaminiche), l’ambiente in cui sono ospitati e l’attività fisica cui sono sottoposti.


Combattivi

In alcuni casi, ove le condizioni di salute dell’animale lo consentano, può essere consigliabile porre in anestesia il falco per svolgere in tutta calma alcune indagini diagnostiche (prelievi di sangue, radiografie, endoscopie) altrimenti difficili su un volatile spaventato e combattivo come può essere un falco alla presenza del veterinario.

 

Gli interventi ortopedici prevalgono nei rapaci ospitati nei centri di recupero, spesso vittime di attività di bracconaggio.


Falcon Hospital
Nei paesi in cui la cultura della falconeria ha radici antichissime e tale arte è più sviluppata, sono sorte delle vere e proprie cliniche destinate esclusivamente alla cura dei falchi, equipaggiate in modo tale da far invidia a tante cliniche "per umani”. E’ il caso del "Falcon Hospital” di Dubai e di numerose altre simili strutture sia negli Emirati Arabi che in altri paesi del Golfo Persico. Fortunatamente, sebbene con inferiori investimenti finanziari, anche nel nostro paese vi sono cliniche veterinarie che hanno deciso di dedicare più spazio alla clinica e chirurgia di questi affascinanti volatili.

Anche in Italia ci sono cliniche veterinarie che hanno deciso di dedicare più spazio alla clinica e chirurgia dei falchi.


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!