Autorizzazione Privacy
Petfamily
<


Condividi con: Facebook  Twitter  Google+  Email 

I rischi
dell’OBESITÀ 
 

 

Dott.ssa MARTA AVANZI Medico Veterinario - AAE CONIGLI www.aaeconigli.it 

Un ottimo sistema per monitorare il peso e prendere provvedimenti tempestivi prima che Bunny si trasformi in una palla di lardo consiste nel pesarlo una volta alla settimana su una bilancia di precisione.

Anche nel coniglio, mantenere un peso forma non è solo una questione estetica ma è principalmente una regola per godere di buona salute. Molti alimenti oltre a essere troppo calorici sono anche dannosi. Le miscele di semi, cereali e frutta secca sono formulate più per attirare il proprietario che per nutrire in modo bilanciato: oltre a poter causare disturbi digestivi e gravi alterazioni della dentatura, inducono rapidamente obesità.


Pizza per criceti

Lo stesso discorso vale per i "bocconcini”, ad esempio caramelline allo yogurt, barrette di cereali, pizze e popcorn per roditori: alimenti ricchi di zuccheri e amidi che soddisfano il palato ma danneggiano tutto il resto. Se vogliamo dare un bocconcino speciale è preferibile scegliere delle verdure molto gradite o un pezzettino di frutta.


A bocca piena

È molto importante prevenire l’obesità perché far dimagrire i conigli è davvero difficile. Non è possibile ridurre le porzioni destinate a un coniglio con "problemi di linea”. I conigli, infatti, devono sempre mangiare perché per loro ingerire meno cibo può portare a problemi gastrointestinali. Inoltre i conigli ricavano calorie anche dalla fibra: un coniglio può vivere benissimo di solo fieno, cosa che non riuscirebbe certo a noi.

 

Affinché un coniglio sovrappeso torni in forma si devono eliminare almeno temporaneamente pellet e frutta, che si possono reintrodurre in quantità limitata quando la dieta avrà dato il suo risultato.


Fegato grasso

I problemi di salute correlati all’obesità sono molti. La sindrome del fegato grasso, detta lipidosi epatica, è un grave disturbo causato dall’accumulo di grassi nel fegato, che può rivelarsi addirittura letale.


Circolo vizioso

Nei conigli obesi il peso concentrato sulla superficie inferiore delle zampe favorisce lo sviluppo di ulcere dolorose che possono anche portare all’amputazione. Ma c’è dell’altro. Il peso eccessivo affatica le articolazioni e può indurre, o aggravare, un’artrosi, una condizione dolorosa che si può sviluppare negli animali anziani. A sua volta l’artrosi limita la mobilità, favorendo l’obesità e l’instaurarsi di un circolo vizioso. In queste condizioni si può anche osservare l’insorgenza di pododermatite, che complica ulteriormente il quadro.

 

 

Il coniglio deve poter correre e saltare... cosa che non può certo fare se resta costantemente rinchiuso in gabbia.

 

Magri e puliti

I conigli molto grassi non riescono ad arrivare con il muso alla zona anale, con due conseguenze negative. La prima è che non riescono a consumare il ciecotrofo, vale a dire un particolare tipo di feci, di consistenza morbida, ricche di sostanze nutritive come vitamine e acidi grassi. Queste feci possono quindi imbrattare la zona intorno all’ano, causando l’infiammazione della pelle. La seconda conseguenza è che il coniglio non riesce a pulirsi: feci, ciecotrofo e urina irritano la pelle causando dolorose dermatiti con ulcerazioni e infezioni. Non si può risolvere definitivamente questo problema se il coniglio non torna in linea riprendendo a pulirsi adeguatamente.

 

Cattivi alimenti come semi, cereali, pane, biscotti e simili vanno banditi permanentemente dalla dieta del coniglio. 


Che male questa pipì

Nei conigli obesi il calcio presente nell’urina tende a depositarsi nella vescica formando una massa pastosa, semisolida, che causa cistite e urinazione dolorosa.

Il grasso eccessivo si deposita anche nei reni ostacolandone la funzione.


Come si torna in linea

Prima di iniziare una dieta è opportuno che il veterinario visiti il coniglio e ne valuti le condizioni generali. In seguito, visite regolari permettono di valutare l’efficacia della dieta e di stabilire quando viene raggiunto il peso forma.

Il metodo più efficace per ottenere una riduzione di peso è somministrare solo fieno; contrariamente a quanto si può credere, il fieno è un alimento completo, sano e nutriente e apporta al coniglio tutte le sostanze di cui ha bisogno.

 

Gli unici mangimi commerciali accettabili sono i pellet (cilindretti di fieno e vegetali essiccati), purché abbiano un contenuto di fibra elevato (20-25%) e siano privi di cereali e sottoprodotti.


Affamati

Se il coniglio è abituato a una dieta inadeguata, come i mangimi commerciali, e non è solito consumare fieno, il cambio di alimentazione dovrà essere graduale e avvenire con la consulenza del veterinario. Un cambio improvviso di regime alimentare può affamare il coniglio, con conseguenze deleterie sulla salute.


Fieno no stop

Magri o grassi, i conigli devono avere fieno a disposizione a tutte le ore. Ai giovani conigli in crescita e agli adulti in linea si possono inoltre lasciare a disposizione verdure fresche senza limitazioni. Frutta e pellet, invece, sono da considerare degli "extra” da somministrare in base allo stato di ingrassamento del coniglio.

 

Cuore a rischio
L’obesità causa un lavoro eccessivo del cuore e il grasso che si accumula nella cavità toracica ostacola la funzione dei polmoni. Ciò provoca una scarsa resistenza allo sforzo, fino all’insorgenza di crisi respiratorie e cardiache in caso di forte stress.




Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!