Autorizzazione Privacy
Petfamily
<


Condividi con: Facebook  Twitter  Google+  Email 

Rottweiler

A cura del Dott. MARIO BUONFRATE - Medico Veterinario, perfezionato in ortopedia e traumatologia, allevatore di Rottweiler, assistente giudice specialista di razza.

 

CANI GLADIATORI

Il Rottweiler deriva il proprio nome dalla localitĂ  di Rottweil nel Wurttemberg (Germania del sud), territorio occupato dagli antichi romani giĂ  nel 100 a.C.
Proprio nell’antica Roma i Rottweiler erano impiegati, assieme ai mastini, nelle arene contro le belve. I legionari romani inoltre li usavano come cani da pastore e guardiani delle mandrie.


...E CANI MADRIANI

Nel medioevo Rottweiler divenne un importante centro per il mercato del bestiame, centro che attirava molti compratori stranieri dalla Francia e dall’Ungheria.
Il cane prescelto per trasferire le mandrie in questo contesto fu proprio il Rottweiler, considerato robusto, fedele ed equilibrato al punto giusto.

 

Tra le malattie più frequenti che colpiscono la razza ci sono alterazioni delle palpebre, displasia dell’anca e dei gomiti, diabete, e alcune patologie del sangue (malattia di von willebrand).


NELL'ESERCITO

Un calo della diffusione dei Rottweiler avviene agli inizi del 1900 quando fu promulgata la legge che vietava la guida delle mandrie con i cani lungo le strade principali.
In seguito però un grande incentivo alla diffusione della razza venne dato dalla polizia tedesca, svizzera ed austriaca, che adottò i Rottweiler come cani poliziotto, addestrandoli anche a svolgere mansioni militari. Durante la seconda guerra mondiale vennero utilizzati per trasportare le mine. Ancora oggi in alcuni paesi del sud america il Rottweiler viene impiegato per scopi militari.

 

È un cane molto versatile, infatti è stato utilizzato per il traino, come cane poliziotto, arruolato in vari eserciti e anche in mansioni di pubblica utilità.

 

GIOCO SICURO

Il Rottweiler è un cane forte e robusto ma da cucciolo è molto sensibile al virus della parvovirosi che può scatenargli una gastro enterite emorragica e portarlo alla morte per miocardite. Il cucciolo va alimentato tre volte al giorno con crocchette per cuccioli di grossa taglia, senza appesantirlo per non forzare sulle articolazioni e sulle cartilagini. Non bisogna farlo soggiornare e giocare su superfici dure e scivolose per non danneggiare lo sviluppo dei piedi, e gli appiombi.

 

UN COMPAGNO AFFIDABILE

Sin dai due mesi il cucciolo deve essere educato a socializzare con esperienze positive sia con i suoi simili che con gli uomini. È necessario insegnargli a conoscere i rumori e l’ambiente che lo circonda per essere sicuro di sè e affidabile.

 

UNA GROSSA AMICIZIA

Il Rottweiler non è  un cane per tutti: ha una notevole mole ed è fornito di pelo e sottopelo che durante la muta perde in abbondanza. Date le sue caratteristiche fisiche specialmente se si vive in appartamento bisogna dedicargli tempo per fargli fare del movimento. È un cane che si lega molto al suo proprietario, che  identifica come capobranco.


Può essere usato per la compagnia, per la guardia e per la difesa personale con ottimi risultati.


DI POLSO

È molto rispettoso della gerarchia, ma tende come tutti i cani dominanti a scalare la scala gerarchica per diventare il " leader” (specialmente i maschi).
Ha quindi necessitĂ  di essere gestito da chi ha polso (un buon padrone ha sempre un buon cane).

 




Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!