Lo Shih-Tzu

Il Cane Leone

 

 

ANGELICA D'AGLIANO

Il suo nome evoca remoti paesaggi orientali, e infatti lo Shih-Tzu è proviene dal Tibet. Le origini di questa razza sono difficili da ricostruire perché si perdono nella notte dei tempi. Di sicuro sappiamo che si tratta di un cane molto amato, in antico, dai Buddisti, che gli tagliavano il pelo in modo che assomigliasse il più possibile a un piccolo leone, tant’è vero che il suo nome significa proprio questo: cane-leone.

L'Europa conoscerà questi cani soltanto dal 1930, quando i primi soggetti giunsero in Inghilterra e si diffusero successivamente anche nel resto del continente. Bisognerà aspettare il 1954 per avere il riconoscimento ufficiale della razza da parte della Federation Cynologique Internationale (FCI), mentre in Italia gli Shih-Tzu prenderanno piede a partire dalla prima metà degli anni Settanta.


Nell'antica Cina i progenitori degli Shih-Tzu erano considerati sacri, tant'è vero che esemplari maschi di questi cani venivano talvolta dati in dono perfino all'imperatore


Muscolosi

Lo standard parla di questo adorabile quattro zampe come di una cane di taglia piccola ma dall'aspetto e dalla costituzione robusta. E in effetti è vero: la sua apparenza di tenero bambolotto non deve trarre in inganno, perché lo Shih-Tzu è un animale "tosto" e dal corpo ben proporzionato. I suoi arti sono corti ma con una buona ossatura e sempre muscolosi e se decide di fare una bella corsa, uno Shih-Tzu è capace di dare del filo da torcere a moltissimi cani di altre razze e a maggior ragione a una persona, qualora avesse la malaugurata idea di sfidarlo.

 

Talvolta gli Shih-Tzu possono avere problemi respiratori, in genere causati dalla canna nasale piuttosto corta


 

Faccia "a crisantemo"

Una delle caratteristiche più salienti della razza è il mantello, che si presenta lunghissimo e sontuoso. Quando è ben toelettato la sua pelliccia ricade aggraziata fino a terra e si ha l'impressione di un essere fatato che si muove "scivolando" sul terreno, senza bisogno di camminare. Il pelo sopra il naso cresce verso l'alto donandogli la caratteristica espressione che lo standard definisce "a crisantemo". È necessario legare il pelo sopra la testa perché altrimenti ricadrebbe sugli occhi, impedendo quindi al nostro amico di vedere bene.

 

Un aiuto qualificato

Per tutti quegli Shih-Tzu che non partecipano alle esposizioni le cure necessarie per mantenere il pelo bello e lucente sono un'accurata spazzolata ogni giorno e, come detto, un bel ciuffo per tenere libero il musetto. Ogni volta che si spazzola uno Shih-Tzu bisognerebbe prestare particolare attenzione alla coda, perché lì il pelo, particolarmente lungo, tende ad annodarsi facilmente. Nel caso di cani da esposizione, soprattutto se non si è molto esperti, la cosa migliore è affidarsi ad un professionista specializzato nella toelettatura di questi splendidi animali.


Lo Shih-Tzu è un cane di piccola taglia: l'altezza al garrese non supera i 26,7 cm e il peso va dai 4,5 ai 7,3 kg (cioè 10-16 libbre). La testa e il muso sono rotondi e larghi, con un bel paio di occhi scuri, rotondi anch'essi e orecchie grandi e portate cadenti, invisibili sotto la massa di pelo. La corporatura è robusta e muscolosa. Il mantello, lunghissimo, è dotato di fitto sottopelo e si può presentare con qualsiasi colore, ma è gradito il bianco sulla fronte e l'estremità della coda.

 

Una dieta completa e bilanciata

L'alimentazione dovrebbe essere sempre decisa in accordo col proprio medico veterinario, in ogni caso la soluzione più pratica resta sempre il cibo industriale, che è completo e bilanciato in ogni sua parte. Sia che si tratti di cibo secco (crocchette) o umido (scatoletta), saremo sempre sicuri di dare al nostro amico tutti i nutrienti che gli occorrono per essere sempre in forze e godere di una buona salute. Nel caso di una dieta casalinga è bene rivolgersi al proprio medico veterinario, che, basandosi su fattori come livello di attività fisica, stato di salute, sesso ed età, potrà comporre una dieta personalizzata per il nostro Shih-Tzu.

 

Una caratteristica della razza è la buffa faccia "a crisantemo", data dalla particolare crescita del pelo sopra il naso.


Un cuore d'oro

Caratterialmente, si tratta di un cane socievole e simpatico, molto adatto alla vita in famiglia e che si presta molto bene anche a convivere con i bambini, dai quali sa farsi amare e apprezzare anche come compagno di giochi. È un luogo comune pensare agli Shih-Tzu come a cani capricciosi e dal brutto carattere. Questa eventualità può verificarsi nel caso di soggetti provenienti da una selezione non troppo accurata: un allevatore serio avrà cani socievoli ed equilibrati.


Gli Shih-Tzu sono cani molto coccoloni ma allo stesso tempo vigili e reattivi.


Educati (e sereni)

Come tutti i nostri amici a quattro zampe, anche uno Shih-Tzu ha bisogno di una buona educazione di base. Tutti i cani infatti dovrebbero poter apprendere le regole fondamentali per una corretta convivenza in famiglia, anche quelli di piccola taglia. Dire "tanto è un cagnolino, non ha bisogno di imparare ad andare al guinzaglio", o far finta che il nostro Shih-Tzu sia una specie di bambino di pelo, eternamente bisognoso di protezione, è un grosso errore: un atteggiamento del genere infatti porta a legittimare dei comportamenti sbagliati e farà del nostro compagno a quattro zampe un cane frustrato, indisciplinato e insicuro. Una buona educazione di base, magari impartita con l'aiuto di un professionista qualificato, è invece il modo giusto per far cresce il nostro amico serenamente e per impostare un rapporto basato sull'affetto e la fiducia reciproca.




Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!