IN PRIMO PIANO

In arrivo la seconda edizione dell’ITALPET DOG RUN

I BASTIONI SI PREPARANO PER LA SECONDA EDIZIONE DELL’ITALPET DOG RUN: LA CORSA PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE! All’Ex Zoo, il 29 e il 30 settembre, due giorni di attività dedicate ai cani di tutte le taglie.   Dopo il successo d ...
Continua..
La scienza è più potente quando condivisa: nasce Purina Institute

La scienza è più potente quando condivisa: nasce Purina Institute Purina Institute mette la nutrizione al centro delle conversazioni sulla salute degli animali domestici   Purina annuncia il lancio del nuovo Purina Institute, un’orga ...
Continua..
Tartarughe beach

TARTARUGHE BEACH 2018  Cesena 22 e 23 settembre Anche quest’anno… La  più grande esposizione mondiale specializzata in tartarughe! Sempre nei padiglioni di Cesena Fiera  L’evento, organizzato dal Tarta Club Italia, ass ...
Continua..
Polpette avvelenate killer al parco Spina Verde di Rimini

Polpette avvelenate killer intervengono le Guardie Zoofile   Rimini - Dopo aver ricevuto una segnalazione del ritrovamento di una possibile esca avvelenata, le Guardie Ecozoofile, giunte immediatamente sul posto, hanno potuto constatare l ...
Continua..
Come rimanere in forma e in salute insieme a Fido

Domenica 26 Agosto: giornata internazionale del cane Gli esperti consigliano la compagnia di fido per rimanere in forma e in salute   Studi d’Oltreoceano dimostrano che tra i benefici di avere un cane, oltre ad aumentare la socialit ...
Continua..

Eurasier

Una razza tutta da scoprire

A cura di ANGELICA D’AGLIANO

L’Eurasier è una razza canina molto recente, che ha avuto origine in Germania negli anni Sessanta grazie all’impegno e all’acume di un padre d’eccezione. Fu l’etologo Konrad Lorenz, infatti, a pensare a una selezione molto speciale per arrivare a "creare” il perfetto "cane da famiglia”. Classificato fra i "cani tipo Spitz e tipo primitivo”, nella sezione "spitz asiatici e razze affini”, l’Eurasier deriva da un primo incrocio tra un Chow Chow con un Wolfspitz. Per questo motivo, fu chiamato inizialmente "Wolf-Chow” e poi, dopo un incrocio con un Samoiedo, la razza fu ribattezzata "Eurasier” e successivamente riconosciuta dalla F.C.I. nel 1973.

 

L’Eurasier è un cane da compagnia ancora poco conosciuto in Italia.

 

Family dog

L’idea di Lorenz era molto chiara e semplice: il famoso etologo voleva selezionare un cane che si adattasse nel modo migliore possibile alla vita all’interno di una famiglia umana. Affidabilità, dolcezza, riservatezza e, perché no, anche una certa propensione alla guardia dovevano dunque essere le caratteristiche principali di questa nuova, incredibile razza. Partendo da questi presupposti, Lorenz ebbe quindi l’idea di scegliere il Chow Chow e il Wolfspitz come le razze da cui partire per l’opera di selezione.


Un lavoro accurato

Fu un lavoro condotto con grande rigore e dedizione. Alla selezione della razza si lavorò in modo scientifico, l’Università di Gottinga collaborò nel percorso di selezione occupandosi della parte genetica, mentre il Max Planck Insitute di Heidelberg ebbe un ruolo per quanto riguarda la parte comportamentale. I cinofili Julius Wipfel e Charlotte Baldamus ebbero inoltre il merito di lavorare alla razza. Si potrebbe pensare che il Chow Chow e il Wolfspitz non siano esattamente i cani migliori per avviare una selezione volta a creare un perfetto "family dog”, considerato che si tratta di razze note per il loro spirito di indipendenza. In realtà, l’Eurasier sembra racchiudere in sé il meglio di entrambe.  

 

 

Chi teme che l’unione di sangue Chow Chow e Wolfspitz non sia la soluzione ideale per "ottenere” un cane da compagnia, si tranquillizzi: il carattere dell’Eurasier sembra racchiudere le doti migliori di queste razze.


Dolce e riservato

Infatti, il carattere dell’Eurasier è calmo e sicuro di sé. Si tratta di un cane dall’umore stabile e con una grande resistenza ad ogni provocazione. Attento e sveglio, riesce a stringere un legame indissolubile con la sua famiglia umana. Ha il pregio di essere un animale silenzioso, ma al tempo stesso riservato con gli estranei, pur senza essere aggressivo. Per il completo sviluppo di queste sue qualità, lo standard di razza raccomanda "un costante contatto con la famiglia dove vive e un addestramento indulgente ma costante”.


L’importanza dell’interazione

In effetti l’Eurasier non è un cane che possa vivere lontano dalla propria famiglia umana, magari "relegato” in giardino. Per lui, il contatto con i "suoi” duezampe è fondamentale per sentirsi felice e realizzato. Sebbene non abbia bisogno di svolgere attività specifiche, come può essere il caso di razze da lavoro, l’interazione con la sua famiglia adottiva è e resta fondamentale.


"Gemelli diversi”

Secondo lo standard l’Eurasier, nel suo aspetto generale, è "un cane di media taglia, equilibrato, ben costruito, di tipo Spitz con orecchi eretti e mantello in vari colori. La lunghezza del pelo dovrebbe essere tale da lasciar vedere le proporzioni del corpo. Media ossatura.” In effetti, l’Eurasier ricorda il suo antenato Chow Chow, dal quale ha preso non poche caratteristiche del suo aspetto fisico. Essendo una razza molto poco diffusa, capita che un Eurasier possa essere scambiato per un Chow Chow, sebbene le proporzioni di questi due cani presentino delle differenze.


Se il nostro desiderio è quello di trovare un cane "facile” da addestrare probabilmente l’Eurasier non è la razza più adatta a noi, ma se vogliamo un guardiano affidabile e affezionato alla casa e alla famiglia e un ottimo compagno per i nostri bambini allora senz’altro l’Eurasier è il perfetto family dog.


Salute di ferro

Dal punto di vista fisico, si tratta di un cane molto robusto e tendenzialmente con una buona salute, come del resto tutti i suoi "cugini” Spitz. La razza può presentare, in generale, problemi di displasia all’anca o al gomito o malattie degli occhi, tuttavia l’incidenza di queste patologie è piuttosto bassa rispetto ad altre razze. Non dimentichiamoci che scegliere un cucciolo proveniente da un allevamento di comprovata serietà ci aiuterà ad abbassare ulteriormente (se non annullare) il rischio di adottare un animale con problemi di questo tipo. Una caratteristica molto particolare della razza è il mantello, che appare vaporoso e presenta un fitto sottopelo. Per mantenerlo bello e in ordine sarà necessario spazzolare periodicamente il nostro Eurasier, soprattutto nei periodi di muta.