Autorizzazione Privacy
Petfamily
<


Condividi con: Facebook  Twitter  Google+  Email 

Bull Terrier

Il cane gladiatore

Angelica D'Agliana

 

 

Il Bull Terrier è uno di quei cani che non lasciano spazio alle mezze misure: o li si odia o li si ama. 
E bisogna dire che la seconda ipotesi è decisamente la più frequente... 

Col suo aspetto fiero, il muso dal profilo particolare e inconfondibile, il corpo muscoloso e scattante il Bull Terrier sembra davvero un atleta nato. La sua storia è piuttosto recente e prende le mosse all’incirca alla fine del XVIII secolo in Inghilterra. In quel periodo l’allevatore James Hinks, uomo di grande intuito e tenacia, decise di selezionare una razza che fosse "da show”. Insomma un cane di sostanza ma anche in grado di fare colpo col proprio aspetto e il proprio carattere.

 

Il Bull Terrier è un cane di taglia medio-piccola, che gli esperti definiscono di costituzione mesomorfa. Nel complesso la razza ha un aspetto solido e forte, con cani compatti e muscolosi, molto robusti. Probabilmente la particolarità del Bull Terrier, quella che lo rende immediatamente riconoscibile è la sua testa dal profilo particolarissimo, che da sempre affascina i cinofili appassionati della razza.  


Pus, il primo esemplare

Per raggiungere il risultato che si era prefisso Hinks lavorò alacremente incrociando Bulldog e White English Terrier. Fu necessario provare e riprovare ma alla fine gli sforzi dell’allevatore inglese furono ripagati. Nel 1862 infatti Hinks ottenne il primo vero e proprio esemplare della razza che aveva in mente. Si trattava di una femmina, di nome Puss, nella quale si potevano ravvisare alcuni dei caratteri che sarebbero diventati tipici della futura razza Bull Terrier.


Amore a prima vista

Non sempre una razza appena nata riscuote successo presso il grande pubblico. Invece quello per il Bull Terrier fu, si può dire, un amore a prima vista per una quantità incredibile di cinofili. Questi cani così particolari furono immediatamente apprezzati tanto che nel 1887 già esisteva un Club dedicato alla razza mentre nel 1933 arrivò il meritato riconoscimento ufficiale.

 

Colorati

Con l’opera di selezione portata avanti anche dai figli dello stesso Hinks il Bull Terrier acquisì caratteri via via più tipici, come la forma del naso, ma anche varianti come la "miniature”, (che nacque e si diffuse come cane da compagnia), e la variante colorata. All’inizio infatti il solo colore ammesso era il bianco, tuttavia col tempo, e grazie ad alcuni incroci molto ben riusciti con degli Staffordshire Terrier, venne creata e accettata anche la variante col mantello colorato. Questo tipo di Bull Terrier non ebbe immediata fortuna e fu riconosciuto solo negli anni Cinquanta.

 

Per il suo carattere impavido è stato definito il "gladiatore delle razze canine”. In realtà il Bull Terrier è un animale equilibrato e tranquillo che può essere addestrato agevolmente da una persona che abbia un minimo di esperienza in ambito cinofilo.


Regole di buona convivenza

Oggi quella del Bull Terrier è una razza equilibrata e grintosa. Il lavoro di selezione portato avanti negli anni ha permesso di ottenere dei cani che possono essere adatti alla vita di appartamento, purché si abbia una buona capacità di gestione e purché i cuccioli vengano educati sin da subito alle regole della buona convivenza in famiglia.


Equilibrati

Il Bull Terrier è un cane che ha egualmente bisogno di riposo e di esercizio fisico. È indispensabile che il suo compagno umano lo segua e gli permetta di compiere un’attività fisica equilibrata e corretta; fatta questa è altrettanto importante che il nostro Bull Terrier abbia a disposizione un luogo tranquillo e sicuro in cui riposare indisturbato.


Albini a rischio

La razza è rustica, ciò vuol dire che si ammala raramente, soprattutto se gestita in modo ottimale. Se anche è difficile stabilire una corrispondenza precisa tra salute e aspetto fisico, si può dire tuttavia che i Bull Terrier bianchi siano più delicati rispetto ai loro colleghi colorati e soffrano con maggior facilità di allergie e dermatiti, che spesso sono piuttosto impegnative da gestire. Una piccola percentuale di cuccioli, poco più del 1%, può soffrire di sordità congenita; la percentuale diventa molto più alta se si prendono in considerazione i Bull Terrier albini, cioè quelli che nascono completamente privi di macchie sul pelo e sulla pelle.

 

Lo standard non pone limiti di altezza e di peso ma idealmente il Bull Terrier è tanto più bello quanto più riesce a esprimere la propria sostanza nel minimo volume possibile. Si tratta insomma di un cane tendenzialmente "compatto” nella sua costruzione fisica. Il pelo, piatto e corto, si presenta duro al tatto e non ha bisogno di una grande manutenzione: basta una periodica spazzolata per mantenerlo bello.

 

Indipendenti

Quando accogliamo un Bull Terrier in casa nostra dobbiamo sapere sin da subito che il nostro cucciolo avrà bisogno di essere socializzato nei tempi giusti e dovrà vedere nella propria famiglia umana un valido punto di riferimento. Questa razza infatti è dotata di esuberanza, forza e spirito di indipendenza: tutte caratteristiche che devono essere gestite nel modo giusto se non vogliamo che si creino incomprensioni o problemi di convivenza. Per questo, soprattutto se siamo cinofili in erba, è consigliabile intraprendere fin da subito un percorso di educazione con un professionista che saprà seguirci passo passo in una delle più belle esperienze per qualsiasi amante degli animali.

 

"Bull and Terrier” era il nome originario di questi cani che avevano la caratteristica di essere forti e impavidi e allo stesso tempo agili e scattanti.

Intelligente e deciso per carattere, il Bull Terrier ha uno sguardo vivo e a tratti buffo.
La razza esiste anche in una variante di dimensioni ridotte, concepita come cane da compagnia. Il suo nome è "Bull Terrier Miniature”.




Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!