Autorizzazione Privacy
Petfamily
<


Condividi con: Facebook  Twitter  Google+  Email 

Border Collie

Un ciclone di... simpatia

                                                                                                                           Angelica D'Agliana

È considerata una delle migliori razze da pastore che esistano al mondo, ma la sua intelligenza e la sua simpatia hanno conquistato un numero sempre maggiore di appassionati che lo apprezzano non solo come cane da lavoro ma anche come compagno di vita: il Border Collie è una razza tutta da scoprire...


Il Border Collie è una razza davvero antica che ha origine nelle incantevoli terre situate fra la Scozia e l’Inghilterra.

"Border” significa appunto "confine” e ricorda il luogo di provenienza di questi cani, che sono stati selezionati da tempi immemorabili per la conduzione e la protezione delle greggi che un tempo erano la maggiore fonte di sostentamento delle popolazioni locali.


Sangue vichingo

Si ritiene che il Border Collie sia una razza molto antica perché per quanto si ricordi essa è sempre esistita nella sua terra di origine, dalla quale è andata via via diffondendosi.

Gli esperti sono concordi nell’affermare che questi cani derivino, probabilmente, dal ceppo che ha dato origine a quasi tutti i cani da pastore nordici, fra i quali eccelle per efficienza e affidabilità.



 

Secondo alcune teorie il Border Collie potrebbe avere fra i suoi antenati gli antichi cani dei Vichinghi, che giunsero in Scozia contestualmente alle ondate migratorie e alle invasioni che si sono succedute nei secoli, e che avevano sostanzialmente funzioni di cani da pastore e cani da renna. Successivi incroci coi cani da pastore locali avrebbero dato origine ai progenitori della razza cosĂŹ come oggi la conosciamo.

 

 

Aiutanti preziosi

In ogni caso la selezione del Border Collie è stata molto severa e legata alle esigenze delle comunità del tempo, che necessitavano di cani eccellenti nella conduzione e nella protezione delle greggi e che fossero allo stesso tempo collaborativi con il loro compagno umano e anche adatti al lavoro nelle particolari condizioni ambientali delle campagne inglesi.

La razza andò dunque evolvendosi in base a questi criteri rigorosi e si può dire che "fiorì” nel momento in cui l’economia locale vide un’improvvisa espansione della produzione laniera, nel XIII secolo. In quel periodo il contributo del Border Collie all’economia del tempo fu determinante e probabilmente fu proprio in quel contesto storico che si fissarono le caratteristiche comportamentali e le attitudini della razza.


Amore a prima vista

Nonostante sia una razza antica, il Border Collie è stato riconosciuto soltanto nel 1976 quando ha fatto il suo ingresso "ufficiale” nel gruppo dei cani da pastore (secondo la classificazione Fci: gruppo 1, sezione 1).

Il Border Collie dalla sua nascita è stato concepito come cane da lavoro ma man mano che la popolarità della razza è andata crescendo un numero sempre maggiore di famiglie ha deciso di scegliere un Border Collie come compagno di vita e "angelo del focolare”.

In effetti questo splendido cane ha tutte le carte in regola per far perdere la testa a un cinofilo al primo sguardo: espressione vispa e vivace, carattere gioviale ma non petulante, un’intelligenza fuori dal comune e un aspetto elegante… chi non si innamorerebbe di un cane così?


Border Collie, una scelta sulla quale riflettere

Tuttavia prima di adottare un Border Collie bisogna esser sicuri del passo che stiamo per fare.

Non dimentichiamo che per secoli questi cani hanno svolto il duro lavoro di conduzione e protezione delle greggi, compito per il quale la razza è stata selezionata attraverso un percorso lunghissimo e che non può essere cancellato.

In altre parole, un Border Collie è e resta un cane attivo e sveglio che ha bisogno di essere coinvolto in attività che lo riportino in qualche modo alle antiche mansioni di "pastore” che ha sempre ricoperto.


 

 

Sempre in movimento

Di certo il Border Collie non può essere un cane d’appartamento.

Questo splendido animale ha bisogno di esercitare quotidianamente la sua vivida intelligenza e le sue notevoli doti fisiche.

Per farlo dovrà condividere col proprio compagno umano frequenti momenti di attività fisica e possibilmente qualche buon sport cinofilo o attività come lo Sheepdog, l’Agility Dog, il Disc Dog, l’Obedience o il Fly ball.

In tutte queste attivitĂ  infatti il Border Collie eccelle e ricava anche un grande divertimento.


Superdog

Oggi il Border Collie si fa apprezzare in numerosi ambiti che spaziano dall’impiego nelle forze dell’ordine, perfino con il ruolo di cane da difesa, all’aiuto alle persone non vedenti. Anche se non è propriamente il suo contesto d’azione è stato addestrato con successo perfino nella caccia. In generale è considerato come uno dei cani più versatili e brillanti che siano mai stati selezionati.


Forti e longevi

Proprio perché la razza è antica è anche robusta e resistente. Un Border Collie può vivere tranquillamente, e bene, fino a quindici anni.

Se nutriti con un alimento di alta qualitĂ  e regolarmente controllati, questi cani difficilmente si ammalano. Il loro mantello, lungo e lucente, richiede poche cure se non una bella spazzolata settimanale, e magari un buon bagno e qualche periodica visita da un toelettaore. Se si è cinofili alle prime armi, proprio perché questi cani imparano bene e in fretta, è consigliabile rivolgersi a un esperto di educazione cinofila in modo da impostare fin da subito un rapporto di convivenza sereno e corretto.




Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!