Autorizzazione Privacy
Petfamily
<


Condividi con: Facebook  Twitter  Google+  Email 

L’arrivo in casa di un cucciolo è sempre un momento di gioia per l’intera famiglia ma naturalmente ci vogliono tempo e pazienza da parte nostra affinché il piccolo si abitui al nuovo ambiente e alle nuove abitudini.

Molti proprietari poco dopo l’arrivo in casa del loro nuovo amico giĂ  manifestano il desiderio irrefrenabile di fargli il bagnetto, ma non c’è niente di piĂš sbagliato! Vediamo perché...

 

Il primo bagnetto è un momento importante e delicato, di conseguenza bisogna farlo nella massima tranquillitĂ , armandoci di molta pazienza e soprattutto evitando i frangenti in cui il cane è sotto stress, magari perché ancora deve abituarsi alla nuova casa.

Un’altra controindicazione è effettuare il bagno in prossimitĂ  dei vaccini perché il sistema immunitario del cucciolo è impegnato a reagire per produrre gli anticorpi che lo proteggeranno per quelle determinate malattie e quindi potrebbe non essere, per cosĂŹ dire, altrettanto efficiente su altri fronti. Ciò potrebbe far sĂŹ che il cucciolo sia piĂš soggetto ad ammalarsi.


E nel frattempo?

È altrettanto vero che non dobbiamo aspettare troppi mesi o addirittura anni per il primo bagnetto perché il cucciolo va abituato prima possibile a tutte le cure che gli dedicheremo costantemente nel corso della vita (bagno, spazzolature, pulizia delle orecchie, delle zampe e altro).

Molti si domanderanno: ma nell’attesa che arrivi il momento giusto come posso fare se devo pulire il mio cucciolo? A questo proposito vengono in nostro aiuto le salviettine detergenti oppure gli shampoo a secco (in spuma) che si trovano in commercio un po’ ovunque, a patto che siano apposta per cani.


Quando facciamo il bagnetto al cucciolo è necessario prestare molta attenzione alle correnti d’aria ed al freddo, anche durante la bella stagione, perché potrebbero portare dei problemi.


 Podotti ad ok

Una volta arrivato il momento per il bagno è importante scegliere i prodotti giusti e l’ambiente più idoneo. Possiamo decidere di farlo noi proprietari oppure di portare il cucciolo da un toelettatore.

Nel primo caso un momento fondamentale è rappresentato dalla scelta dello shampoo, che non dovrebbe essere quello che compriamo per noi, anche se risulta essere di ottima qualità e delicato.

Meglio affidarci a prodotti studiati apposta per i cani. Ne esistono di molti tipi, quelli delle marche migliori sono lenitivi ed idratanti non seccano il pelo e non sono irritanti.


Meglio non utilizzare i profumi e i deodoranti per persone, che potrebbero creare problemi al nostro cucciolo.


 Al chiuso

Per quanto riguarda l’ambiente, meglio rimanere al chiuso, se possibile in un ambiente non freddo.

Sarebbe preferibile utilizzare acqua calda. Si può usare la vasca o la doccia di casa, oppure un contenitore che sia abbastanza grande. A questo punto possiamo iniziare a bagnare delicatamente il nostro cucciolo confortandolo, usando parole dolci e un tono di voce pacato.

Dopodiché passiamo lo shampoo in tutte le parti del corpo, strofinando con calma e prestando molta attenzione a non bagnare gli occhi ed a non far penetrare l’acqua nelle orecchie.

Per evitare ciò possiamo preparare dei grandi batuffoli di garza da porre all’esterno di ciascun condotto uditivo formando una sorta di tappo. L’ultima fase consiste nel risciacquo, che deve essere fatto in maniera completa stando attenti a non lasciare delle parti del corpo insaponate.


L’arrivo in casa di un cucciolo è sempre un momento di estrema gioia per l’intera famiglia. Magari è il cane tanto desiderato che, dopo mille difficoltà, alla fine è arrivato ad allietare i nostri giorni. Per i proprietari è indubbiamente un momento intenso ed emozionante, ma proviamo a metterci un po’ nei panni del nuovo arrivato: nella migliore delle ipotesi ha due mesi, fino al giorno prima viveva con la mamma ed i fratellini in un luogo completamente diverso. Per questo motivo avrà bisogno di tempo e pazienza da parte nostra per abituarsi alla nuova famiglia, alla nuova casa ed alle nuove abitudini.


 

Forza e coraggio!

L'asciugatura deve essere fatta principalmente con un asciugamano abbastanza grande e, se possibile, anche con il phon. Bisogna tener presente che inizialmente il cucciolo potrebbe non gradire questo strumento per lui nuovo e che fa un gran rumore. Quindi va abituato, selezionando magari nel phon una velocità ridotta ed una temperatura non tanto calda. Se invece optiamo per rivolgerci ad un toelettatore meglio scegliere una persona paziente ed abituata ad interagire positivamente con i cani. Controllare sempre che utilizzi prodotti di qualità e che provveda ad asciugare bene il nostro animale. Almeno le prime volte sarebbe preferibile essere presenti all’intera operazione per rassicurare e dare coraggio al nostro cucciolo.




Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!