Autorizzazione Privacy
Petfamily
<


Condividi con: Facebook  Twitter  Google+  Email 

 

A cura della Dott.ssa FEDERICA MICANTI - Medico Veterinario
 

La cuccia è un oggetto molto importante per i nostri pet. Appena arriva un cucciolo a casa la prima cosa che di solito facciamo è comprargliene una, ma il punto è: quale scegliere? E soprattutto, dove posizionarla? Per quanto riguarda la tipologia, ne esistono numerosi tipi, piÚ o meno morbide, piÚ o meno grandi, coloratissime, veri e propri materassi o brandine, da esterni o da interni, anche coibentate e perfino riscaldate. I tessuti di cui sono fatte sono i piÚ svariati e vanno dal cotone al pile al sintetico in generale.

 

Nei cuccioli è molto importante scegliere un tessuto resistente senza frange né pezzi cuciti che possono essere facilmente staccati ed ingeriti, con conseguenze abbastanza gravi sia per il cane che per il gatto. In ogni caso dobbiamo verificare periodicamente che la cuccia sia integra perché molti di loro hanno il vizio di strappare il tessuto che la avvolge e di masticare la gomma-piuma interna. Il problema è che spesso non si limitano a ridurla in brandelli, arrivano addirittura ad ingerirla.


Quanto grande e dove la metto?
La grandezza della cuccia dipende ovviamente dalla taglia del pet, la tipologia dal gusto personale del proprietario. I gatti adorano le cucce chiuse, meglio se in finto pelo, in tessuto morbido ed accogliente.  Sia nel cane sia nel gatto la scelta del luogo giusto dove posizionarla non è banale e spesso viene sottovalutata, pensando che in fondo un posto valga l’altro. Niente di piĂš sbagliato. È fondamentale effettuare una scelta molto accurata e posizionare la cuccia del nostro beniamino con molta attenzione: il posto dovrĂ  essere accogliente, non troppo rumoroso e consentire al nostro animale di sentirsi a suo agio e in completo relax. Meglio evitare luoghi vicini a elettrodomestici o a macchine che fanno molto chiasso, e meglio evitare anche zone dove transitano spesso le persone.

 

Controllate periodicamente la cuccia perché molti cuccioli hanno il vizio di strappare il tessuto che la avvolge e di masticare la gomma-piuma interna.


Do not disturb
Un altro aspetto molto importante è che l’animale quando è nella sua cuccia non sia disturbato. La cuccia dovrebbe rappresentare un luogo tutto suo nel quale dovrebbe sentirsi protetto e poter stare un po’ per conto proprio, questo dovrebbe essere spiegato anche ai bambini fin dall’arrivo dell’animale in casa per evitare problemi e fraintendimenti.

 

Sfoderabile
Un requisito importante della cuccia è che dovrebbe essere sempre pulita. Per garantire l’igiene possiamo scegliere le cucce sfoderabili, nelle quali è possibile sfilare agevolmente il tessuto di rivestimento per lavarlo con regolarità. Oppure, se siamo abili con ago e filo, possiamo cucire noi una fodera, per esempio ad un morbido cuscino, in modo che l’interno rimanga più pulito.

 

Ricordatevi di non disturbare il vostro pet quando riposa in cuccia e raccomandate di fare altrettanto ai vostri bambini perché la cuccia per il vostro pet è un luogo protetto.

 

Lavare e disinfestare
Per il lavaggio possiamo utilizzare i normali detersivi per il bucato, avendo cura prima di aspirare i peli depositati sul tessuto con l’aspirapolvere. Alcune cucce, in base al tipo di tessuto, possono anche essere lavate in lavatrice, altre vanno lavate necessariamente a mano. Nei periodi piĂš caldi, quando sono maggiormente presenti parassiti come pulci e zecche il nostro beniamino potrebbe infestarsi. In questo caso può capitare  che gli stessi parassiti che sono ospitati sull’animale possano invadere anche la sua cuccia.
Per evitare il problema sarebbe consigliabile trattare il cane ed il gatto con prodotti specifici almeno una volta al mese, possibilmente prima che venga parassitato.
Esistono in commercio diversi tipi di fialette e compresse e alcuni prodotti sono polivalenti, ossia efficaci anche per altri tipi di parassiti come gli acari, responsabili delle rogne, oppure repellenti contro le zanzare e i pappataci che causano due gravi malattie nel cane e nel gatto: la filariosi e la Leishmaniosi, in questi casi non occorre trattare la cuccia. Se invece pulci, zecche o altri parassiti hanno invaso anche l’ambiente, e quindi anche la cuccia del cane o del gatto, occorre intervenire con prodotti specifici, per esempio sotto forma di spray.

Quando sceglierete dove posizionare la cuccia evitate luoghi vicini a elettrodomestici o a macchine che fanno molto chiasso, oppure dove sia presente un eccessivo transito di persone.



Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!