nn



Far indossare un capo d’abbigliamento al proprio cane, anche se dotato di una folta pelliccia, potrebbe sembrare un’esagerazione, eppure con l’arrivo della stagione fredda l’abbigliamento per i pet non solo diventa utile ma per alcuni è ormai indispensabile. Spesso si scopre che con l’avanzare dell’età, il proprio amico sopporta sempre meno le temperature rigide. Come dimostra il racconto di seguito riportato, questo può accadere in particolare ai cani di piccola taglia che, per la loro costituzione, disperdono il calore corporeo più facilmente.


Passeggiata? No, grazie

"Toby è un meticcio (ma noi lo chiamiamo ‘quasi Terrier’) di tredici anni – spiega Sandra, una cinofila alla sua prima esperienza – Quando l’abbiamo accolto in famiglia, all’età di circa due anni, i volontari del canile in cui l’abbiamo trovato ci spiegarono che probabilmente avremmo avuto al nostro fianco un amico vivace e robusto e in effetti così è stato per molto tempo. L’anno scorso però mi sono accorta che col sopraggiungere dell’inverno, Toby era restio ad uscire di casa: le nostre passeggiate, che prima erano lunghe e frequenti, si erano trasformate in piccole sortite ‘mordi e fuggi’ in cui ci spingevamo a malapena all’isolato successivo rispetto a quell

lo in cui abitiamo.Per sicurezza ho consultato il veterinario per capire se Toby avesse problemi articolari o altro ma quando ho scoperto che le sue condizioni erano buone ho capito che il suo rifiuto derivava, probabilmente, dal fatto che avesse freddo.

Così mi sono rivolta a un negozio di articoli per animali e ho risolto il problema con un buon cappottino imbottito”.


Gli impermeabili per cani sono molto usati sia per i soggetti di taglia piccola sia per i cani più grandi. Sono molto pratici perché in caso di pioggia permettono al proprietario di passeggiare senza preoccuparsi di riparare il proprio amico a quattro zampe con l’ombrello (operazione non sempre facile!).


 

Anallergici

I capi invernali sono un toccasana per tutti i soggetti che mal sopportano le temperature rigide.

Sono quindi indicati per cani di piccola taglia, anziani, convalescenti e, occasionalmente, per le razze sprovviste di sotto pelo. I cappottini hanno varie forme in modo da adattarsi sia ai soggetti con torace ampio sia a quelli più slanciati. I capi di alta fascia sono cuciti usando materiali naturali e anallergici e oltre a riscaldare l’animale proteggono allo stesso tempo anche dal vento.

Certi capi più sportivi sono anche impermeabili e si rivelano molto utili col sopraggiungere della brutta stagione.


Unisex

Oltre ad essere pratici i cappottini sono anche belli. Alcuni modelli sono decorati o ricamati, altri hanno un taglio più sportivo. Non sono rari i modelli unisex ma si trovano facilmente indumenti per maschietti e per femminucce. Nei capi per cani "mini” i modelli si moltiplicano e si arricchiscono con particolari preziosi oppure divertenti, che vanno dalle taschine alle cerniere passando per i bottoni, le medagliette e a volte i dettagli ricamati o impreziositi con strass. Per le uscite importanti, oltre ai cappottini, troviamo anche gli abiti, sia maschili sia femminili, che, se anche si rivelano meno pratici, molto concedono al "look” e per questo vengono apprezzati dalle persone attente alla moda e allo stile.

 

 

Abbiamo preso le misure con cura, abbiamo scelto il modello più comodo e di maggiore qualità, abbiamo atteso che arrivasse e lo abbiamo proposto a Fido in un momento tranquillo e nel modo più invitante possibile. Se, nonostante tutti questi accorgimenti, il nostro amico proprio non ne vuol sapere di entrare nel suo nuovo abito forse dobbiamo prendere in considerazione l’ipotesi che Fido sia uno di quei cani che odiano i vestiti. Se così fosse il consiglio è di donare l’incauto acquisto a qualche cane meno fortunato... e mettersi l’animo in pace.

Un’idea vincente

Per chi desiderasse tenere al caldo il proprio amico anche fra le pareti domestiche ci sono, inoltre, molte soluzioni più o meno comode pensate per un po’ tutte le tasche.

Fra gli indumenti più pratici ci sono le felpe, per le quali esiste una bella offerta e una varietà molto ampia di taglie. Come spiega Marco, padrone e compagno di due Labrador, non sempre però l’idea di vestire i propri amici si rivela vincente: "Rock e Sadie sono fratelli, ma per quel che riguarda i gusti in fatto di ‘moda’ sono davvero agli antipodi: Rock non vuol saperne di cappottini, tute e in generale di qualsiasi cosa che lo faccia sentire costretto in un ‘involucro’. Sadie invece è molto dolce e accetta di buon grado di indossare l’impermeabile nelle giornate di pioggia e il suo ‘pigiama’ che la tiene al caldo nei giorni più freddi”.


De gustibus

Prima di comprare un indumento per il nostro cane bisognerebbe capire se il nostro amico apprezzerà l’oggetto che gli vogliamo proporre. Probabilmente per lui non sarà molto importante il colore del capo che vorremmo fargli indossare mentre, al contrario, sarà di importanza cruciale la taglia, l’eventuale presenza di cuciture "scomode”, il materiale con cui è stato realizzato il capo e, perché no, l’odore di quell’oggetto sconosciuto che si ritroverà addosso come una seconda pelle.


Sapevate che ci sono anche armadi per cani? Realizzati in legno e dalle forme romantiche o moderne, sembrano usciti da una casa per le bambole ma all’interno ospitano grucce studiate per gli abiti dei nostri amici quattrozampe. Per chi proprio non vuol farsi mancare nulla.


Precisi al millimetro...

Un occhio di riguardo merita la scelta della taglia. Se facciamo acquisti su internet è molto importante seguire le indicazioni fornite dal sito di riferimento, che ci dirà quali punti del corpo misurare per calcolare la taglia necessaria al nostro cane. Per evitare fastidiose operazioni di cambio merce è bene essere molto scrupolosi e misurare il nostro amico con esattezza. Le informazioni ottenute ci serviranno anche per gli acquisti successivi.


Una questione di abitudine

Nonostante tutte le buone intenzioni, non sempre il nostro amico accetta un nuovo cappottino, un abito o l’impermeabile che abbiamo comprato per lui. Se la reazione iniziale dovesse essere di rifiuto non bisogna scoraggiarsi. Proviamo a proporre il nuovo capo con gradualità, pochi minuti per volta, e premiamo il nostro amico se si dimostra calmo e tranquillo mentre indossa l’indumento. Nella maggior parte dei casi bastano questi piccoli accorgimenti per far accettare a Fido... il nuovo look.

 

Per i primi acquisti forse la soluzione migliore è quella di rivolgersi ad un negozio di articoli per animali. In questo modo acquisiamo dimestichezza coi capi, impariamo a conoscere le varie misure e a capire le preferenze del nostro cane. In un secondo momento possiamo fare i nostri acquisti usando Internet.


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!