Autorizzazione Privacy
Petfamily
<


Condividi con: Facebook  Twitter  Google+  Email 

La DIETA dei MINI CANI

A cura della Dott.ssa SABRINA DOMINIO - Medico Veterinario

 

 

 

I cani di piccola taglia sono maggiormente predisposti al sovrappeso, complice lo stile di vita spesso esageratamente sedentario.

Per contro, molti prodotti per cani "small" contengono un tenore di grassi e di calorie più alto di quelli destinati alle altre razze.

Questo aspetto deriva dal fatto che, in proporzione al loro peso, i piccoletti hanno teoricamente un fabbisogno energetico superiore a quello dei cugini più grandi.

Questo è vero se parliamo di un vivacissimo terrier, che magari pratica assiduamente una disciplina sportiva come l’agility.

Ma se il vostro amico peloso appartiene alla categoria dei "cani da salotto”, al contrario, avrà bisogno di un alimento "light”, con un tenore ridotto di energia e di grassi.


Attenti alle calorie

Gli alimenti più moderni contengono sostanze nutrizionali specifiche per prevenire il sovrappeso, come la L-carnitina, una sostanza naturale contenuta negli ingredienti di origine animale che permette di bruciare i grassi di deposito e rende più tonici i muscoli.

Essendo sempre a contatto con la famiglia in ogni momento della giornata, capita spesso che qualche boccone di troppo finisca nelle bocche dei nostri piccoli amici.

Non dovete dimenticare che per un cagnolino di piccole dimensioni, quello che a noi può sembrare "solo un bocconcino”, si trasforma in una vera e propria "bomba calorica”.

Tutto ciò può condurre al sovrappeso e addirittura all’obesità, specialmente se e lo stesso ragionamento viene fatto da tutti i membri della famiglia e, quindi, i bocconi di troppo diventano quattro o cinque al giorno.


Allarme alitosi

Lo stretto contatto con il nostro amico a quattro zampe può portare alla luce un problema da non sottovalutare: l’alitosi, che si manifesta come un odore particolarmente sgradevole dell’alito, che alcune volte diventa talmente penetrante da rendere insopportabile la convivenza a stretto contatto con il nostro cagnolino.

I cani di piccola taglia soffrono maggiormente di questo disturbo, specialmente nelle razze a muso prognato o con dentatura irregolare, come Carlini, Pechinesi o Shih-Tzu.

La motivazione sta nel fatto che una tavola dentaria irregolare lascia molti spazi fra dente e dente, permettendo a residui di cibo e batteri di depositarsi, specialmente se il piccolo viene alimentato con una dieta umida, sia essa commerciale o casalinga.

Quello che non tutti sanno è che l’alitosi non è un semplice problema pratico per chi convive con un cane di taglia mini, ma deve essere affrontato seriamente e risolto, perché è un campanello d’allarme di problematiche ben più gravi, riassunte in quello che viene definita "malattia parodontale”.


Pericolo infezione

Il cattivo odore dell’alito, specialmente se parliamo dei nostri amici cani, è quasi sempre dovuto ad un problema del cavo orale ed è provocato dai composti volatili solforati (CVS), sostanze che si formano durante la fermentazione batterica dei residui alimentari.

Cani e gatti ne soffrono più dell’uomo, in quanto la loro dieta è più ricca di proteine, il substrato ideale per questi microrganismi del cavo orale e per il pH salivare decisamente più basico, che ne favorisce la crescita.

Una produzione eccessiva di questi composti provoca l’infiammazione ed il danneggiamento dei tessuti della bocca, con conseguenze anche importanti, come sanguinamento gengivale, ascessi, perdita dei denti e, nei casi più gravi, la diffusione dell’infezione in altri distretti dell’organismo tramite il circolo sanguigno.

Qualora vengano coinvolti gli organi vitali, come reni e cuore, può addirittura condurre alla morte.


Crocchette speciali

Prevenire è sempre meglio che curare, per cui potete iniziare fin dai primi mesi di vita del vostro cucciolo a curare la sua igiene orale.

Noi esseri umani curiamo maggiormente la nostra igiene orale, grazie all’ausilio di spazzolino e dentifricio, che permettono di eliminare dalle superfici dentali i residui di cibo, la placca ed i batteri stessi.

Ma non temete, anche per i nostri piccoli amici a quattro zampe possiamo fare molto. Innanzitutto, preferite un alimento formulato appositamente per i soggetti di taglia mini.

Gli alimenti secchi, ad esempio, vengono studiati in base alla conformazione della bocca dei cani più piccoli, presentando attenzione alla forma delle crocchette, alla dimensione ed alla consistenza.

Tali accortezze favoriscono la masticazione senza creare danni alla dentatura delicata di cani.

Questi alimenti simulano l’azione di "spazzolino naturale” sulla superficie dei denti, grazie ad un leggero effetto abrasivo, che li libera da depositi di placca e batteri. Spesso, all’interno di queste crocchette specifiche si trovano sostanze naturali che aiutano a mantenere la bocca sana, in quanto creano un ambiente meno favorevole alla colonizzazione dei batteri responsabili di placca e tartaro.


Dentifricio per cani

Il trattamento d’elezione per garantire la pulizia del cavo orale sarebbe lo spazzolamento quotidiano di denti e gengive, effettuata con uno spazzolino specifico per la delicata dentatura dei nostri piccoli amici pelosi ed un dentifricio che contenga sostanze ad azione detergente, lenitiva ed antibatterica.

Naturalmente i dentifrici per noi umani non vanno assolutamente utilizzati, sia per il sapore, per nulla gradito ad un carnivoro, sia perché i cani non lo possono sputare una volta terminata la pulizia e finirebbero per ingerire un composto per nulla salutare per il loro organismo.

Scegliete quindi un dentifricio per cani, che avrà un aroma a loro gradito e non necessiterà di risciacquo.

Se non avete tempo e voglia di lavare i denti al vostro beniamino, oppure lui non si dimostra per nulla collaborativo, niente paura: in commercio potrete trovare degli appositi gel da spalmare sulle gengive, oppure dei supplementi in polvere da aggiungere alla pappa o, ancora, degli snack prelibati con le fattezze di un osso, un biscottino od una crocchetta per cani, che contengono sostanze ad azione antibatterica, antidolorifica ed antinfiammatoria.


 

I cani "mini” sono più predisposti di altri al sovrappeso, complice lo stile di vita spesso esageratamente sedentario.

 

Per favorire l’igiene orale dei nostri piccoli amici preferite un alimento formulato appositamente per i soggetti di taglia mini.


L’aspettativa di vita dei cani di piccola taglia è davvero alta ed alcune razze possono arrivare anche ad una vita media di 15 anni, per cui è fondamentale, fra le altre accortezze, curare la loro dieta nei minimi dettagli.


È importante partire con il piede giusto, e scegliere un alimento completo, fin dai primi mesi di vita. Ciò permetterà al cane, di poter affrontare al meglio gli acciacchi dovuti all’età e di migliorare la qualità della sua vita.







Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!