IN PRIMO PIANO

Uscito il libro "storie di cani e gatti e altri animali" di Danilo Mainardi

USCITO IL LIBRO "STORIE DI CANI E GATTI E ALTRI ANIMALI" DI DANILO MAINARDI Sarà proprio nell’Auditorium a lui intitolato presso il Campus Scientifico dell’Università Ca’ Foscari che si terrà la presentazione del libro "Storie di ...
Continua..
Daini del circeo NO all' abbattimento

Il PARCO APRE ALLA DISPONIBILITA’ DI ACCOGLIENZA PROPOSTO DA COMUNI ED ENTI CHE ABBIANO REQUISITI INDICATI DALL’ISPRA  Sembra avviarsi verso una conclusione positiva la vicenda che ha visto i daini del Parco Nazionale del Circeo al cent ...
Continua..
Asili per cani

UNA COCCOLA SPECIALE PER GLI AMICI A 4 ZAMPE Non solo cani, ma membri della famiglia. È ormai assodato che i nostri amici a 4 zampe siano oggi più di una semplice compagnia e come tali è giusto preoccuparsi di tutti i loro bisogni e necessit ...
Continua..
Esperienze che salvano il pianeta e riempiono il cuore di gioia e amore

Esperienze che salvano il pianeta e riempiono il cuore di gioia e amore A San Gavino è stato realizzato un laboratorio sull’uso consapevole dei materiali e il riciclo creativo, azione della Sandalia Sustain ability School - Scuola della Sost ...
Continua..
Eventi Parla con Loro c/o punti vendita Amici di Casa Coop

Eventi Parla con Loro c/o punti vendita Amici di Casa Coop Vi presentiamo il nuovo ciclo di incontri Parla con Loro organizzato da Amici di casa Coop di Coop Alleanza 3.0nei suoi punti vendita di Bologna presso i centri commerciali CentroLame in ...
Continua..
San Valentino, amore a 4 zampe

1 ITALIANO SU 5 SI SENTE PIU’ COMPRESO DAL PET CHE DA FAMIGLIA E AMICI Il 51% ritiene persino che gli amici a quattro zampe siano una sorta di surrogato dei rapporti tra gli essere umani, il 75% dimostra massima attenzione negli acquisti a lo ...
Continua..

Spese veterinarie e

dichiarazione dei redditi

 

 

 

A cura di ANGELICA D’AGLIANO

La detrazione spetta:

al soggetto che ha sostenuto la spesa, anche se non proprietario dell’animale; per le spese sostenute per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva.

 

Ogni amante degli animali ha a cuore la salute e il benessere dei suoi amici pet, salute che passa anche da una serie di visite, ordinarie e straordinarie, presso il medico veterinario di fiducia. Può quindi essere utile sapere che anche le spese veterinarie possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi 2018 (anno d’imposta 2017), sia per quanto riguarda il modello 730 precompilato sia quello Unico.


Tetto massimo e franchigia

In particolare, la detrazione può arrivare al 19% delle spese, con un tetto massimo di spesa deducibile che ammonta a 387,34 euro e una franchigia di 129,11 euro. Volendo fare un esempio pratico, ciò vuol dire che se le spese veterinarie sono minori del tetto massimo, la detrazione va calcolata considerando il 19% della differenza tra l’importo speso e la franchigia di 129,11 euro. Se invece le spese superano il tetto massimo, l’importo detraibile corrisponde al 19% della differenza tra 387,34 e 129,11 euro di franchigia. Questo vuol dire che la detrazione massima possibile ammonta a 49 euro, vale a dire il risultato arrotondato per difetto del 19% della differenza tra 387,34 e 129,11 euro.


Chi può richiedere la detrazione?

Può richiedere la detrazione chi ha sostenuto la spesa, anche se non è proprietario dell’animale, ed è valida per gli animali detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva. Questo vuol dire che la possibilità di detrazione non riguarda gli animali destinati all’allevamento, alla riproduzione o al consumo alimentare.

 

Per le spese veterinarie spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 19% delle spese medesime calcolata nel limite massimo di 387,34 euro con un abbattimento di 129,11 euro.


Quali spese possono essere detratte?

Ma quali sono le spese che è possibile portare in detrazione? La legge stabilisce dei limiti precisi. Danno luogo alla detrazione del 19% le prestazioni professionali del medico veterinario e l’acquisto di medicinali veterinari prescritti dal veterinario. Anche le spese per le analisi di laboratorio e per interventi presso le cliniche veterinarie possono essere soggette a detrazione. Importante sottolineare che non sono ammesse a detrazione le spese sostenute per i alimenti speciali per animali da compagnia, anche se prescritti dal veterinario. Questi ultimi, infatti, sono considerati come prodotti appartenenti all’area alimentare, analogamente a quanto succede per gli integratori alimentari umani.

 

Documenti

I documenti da controllare e conservare sono quindi le fatture relative alle prestazioni professionali del medico veterinario, gli scontrini parlanti per l’acquisto dei medicinali e l’autocertificazione che attesta che l’animale è legalmente detenuto a scopo di compagnia o per la pratica sportiva.



Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!